CORSO RAGAZZI e ADULTI

IL NOSTRO CORSO DI KARATE PER RAGAZZI E ADULTI

Foto di Gruppo Karate SDK

Il KARATE è un arte marziale tradizionale a mani nude, ovvero senza l’utilizzo di armi. Come disse Mabuni, il karate è “una sottile arte dell’autodifesa che permette di vincere il nemico per mezzo delle più varie tecniche utilizzando le diverse parti del corpo in modo razionale ed efficace, ad esempio in colpi di pugno e di mano diretti o circolari, calci e anche proiezioni e immobilizzazioni…”

Ma il vero karate-do non è solo una efficacissima arte del combattimento. Il suo primo obiettivo è forgiare il corpo e lo spirito. La pratica del karate tradizionale permette di migliorasi continuamente scoprendo i propri limiti e superandoli, educa al rispetto e alla sincerità, infonde sicurezza e determinazione, e soprattutto porta al pieno controllo di se stessi in ogni situazione.

Karate ni sente nashi
Il karate non comincia mai con un attacco

Nella pratica del karate rivestono particolare importanza, parallelamente ai combattimenti (kumite), gli esercizi che si effettuano da soli. Si tratta della ripetizione di gesti tecnici di base (kihon) e dell’apprendimento di sequenze gestuali codificate (kata). I gesti tecnici di base sono formalizzati. Vi sono molte forme diverse di pugni, di calci, di parate, di spostamenti, che s’imparano per ripetizione. Come in tutte le arti giapponesi, l’approssimazione non è ammessa ed occorre acquisire perfettamente la forma corretta. A questa va poi aggiunta velocità e la forza.
Il tutto si completa con la ricerca dell’efficacia: non è sufficiente effettuare una tecnica correttamente e con potenza, poiché bisogna saperla applicare, ovvero far sì che essa funzioni in ogni condizione, anche in quelle non prestabilite.
L’allenamento comprende anche varie forme di esercizi a due, tra cui le più importanti sono i combattimenti con colpi prestabiliti e i combattimenti liberi. Nei combattimenti a colpi prestabiliti, i colpi e le parate da utilizzare sono fissati in anticipo e la potenza dei colpi è controllata. Successivamente, aumentando di livello, si passa a combattimenti via via sempre meno prestabiliti fino a giungere al combattimento libero, ove comunque deve sempre essere rispettato l’autocontrollo.

 

 

Il livello di ogni praticante di karate è contraddistinto da un grado e ogni grado è contraddistinto da cinture di colore diverso. Il passaggio di livello da un grado all’altro avviene attraverso un esame pratico.

In SDK il corso ragazzi/adulti è frequentato sia da ragazzi dai 14 anni in su, che da adulti fino ai 50 anni. Sempre maggiore è l’adesione da parte della fascia dei 35-45 anni, che si avvicinano perchè attratti, oltre che dalla pratica di una disciplina particolare, perchè interessati a tutti i connotati orientali e filosofici di cui questa pratica è costituita.